Donne in pista contro la violenza

Il 25 novembre, in occasione della Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, è stata lanciato con un teaser dal sito donneinpista.esosport.it il nuovo progetto “esosport – Donne in pista”. L’iniziativa, che ha ottenuto il finanziamento del Dipartimento per le Pari Opportunità con un bando dedicato a progetti volti alla prevenzione e al contrasto alla violenza alle donne, intende incoraggiare, attraverso la pratica sportiva e la cultura del riciclo, la sensibilizzazione dell’opinione pubblica sulla parità di genere e sul ruolo della donna all’interno della società.

A partire dal 25 novembre 2018 e per tutta la durata del progetto nel corso del 2019, “esosport – Donne in pista” realizzerà iniziative ludico-sportive e campagne di sensibilizzazione per favorire il reinserimento nella società e nel lavoro di donne vittime di violenza e per dare vita a luoghi protetti in cui le vittime di abusi e i loro bambini possano trovare serenità e accoglienza.

L’obiettivo finale del progetto è infatti l’individuazione di cinque Comuni sul territorio italiano dove inaugurare il 25 novembre 2019 un “Giardino di Betty” o una “Pista di Pietro”: l’utilizzo del materiale riciclato ricavato con esosport dai materiali sportivi per le pavimentazioni antitrauma dei parchi giochi e delle piste di atletica, permette di realizzare un progetto che non abbia solo a cuore la salute fisica e mentale dell’individuo, ma anche quella dell’ambiente che lo circonda. I Giardini e le Piste realizzate rappresenteranno uno spazio giochi permanente, con un forte messaggio ecologico ed educativo per i bambini.

Puoi correre per scappare
Dalla violenza
Dall’abuso
Dalla paura
O puoi correre per te stessa
E ripartire
DONNE IN PISTA
Il traguardo è vicino

Ufficio Stampa Web – ESO