Il Giardino di Betty, un progetto esosport

I Giardini di Betty sono oggi una bella realtà del territorio italiano in cui la solidarietà si coniuga con il rispetto dell’ambiente.

Elisabetta Salvioni Meletiou, moglie di Nicolas Meletiou, ha affiancato il marito, con dedizione ed equilibrio, nell’ideazione e nella conduzione del progetto esosport sino al 2 luglio 2011, giorno della sua prematura scomparsa ed è a lei dedicata l’iniziativa “Il Giardino di Betty”.

Il progetto prevede la creazione o la riqualificazione di parchi giochi, realizzati con la pavimentazione antitrauma generata dal processo di riciclo di scarpe sportive esauste, copertoni e camere d’aria di biciclette.

 

OPERA (MI)

Mercoledì 17 Aprile 2013 è stato inaugurato dal Sindaco Ettore Fusco e da Nicolas Meletiou il parco giochi “Il Boschetto” ad Opera (MI) con la prima pavimentazione antitrauma per bambini donata al Comune da ESO, grazie al progetto esosport.

 

 

FIRENZE

Venerdì 7 Febbraio 2014 è stato inaugurato a Firenze il nuovo giardino dell’ex scuola Caterina de’ Medici in Viale Guidoni. L’evento ha visto la partecipazione di Matteo Renzi, allora sindaco di Firenze e Nicolas Meletiou.

GENOVA – San Quirico

Lunedì 28 settembre 2015, presso la Scuola dell’infanzia Carlo Garrone di San Quirico, a Genova, si è tenuta l’inaugurazione de “Il Giardino di Betty”.
Presenti all’inaugurazione gli Assessori Pino Boero, per la Delega alla scuola e Italo Porcile, per l’Ambiente, il Presidente Amiu, Marco Castagna e per ESO, Nicolas Meletiou. In più negli spazi della scuola sono stati inserite delle campane della raccolta differenziata trasformate da Emilio Milani, artista del riciclo, in divertenti elementi di arredo urbano per i giochi dei bimbi.

 

ROMA – Asilo Nido di BNL Gruppo BNP Paribas

Venerdì 13 maggio 2016 alle ore 11, presso l’Asilo Nido di BNL Gruppo BNP Paribas, nella sede di via Aldobrandeschi a Roma si è tenuta l’inaugurazione de “Il Giardino di Betty”. Esso è nato grazie ai dipendenti della banca che hanno contribuito al progetto esosport conferendo le loro scarpe sportive esauste all’interno dei vari ESObox posizionati nelle filiali di BNL. Presenti all’inaugurazione il Presidente della Banca, Luigi Abete, Nicolas Meletiou, Managing Director di ESO che ha donato la pavimentazione attraverso l’Associazione GOGREEN – onlus e da Manuela Olivieri Mennea, moglie del grande atleta Pietro Mennea.

 

GENOVA – Porto Antico

Venerdì 20 maggio 2016 è stato inaugurato, grazie all’accordo con Amiu, “Il Giardino di Betty” nella prestigiosa location di Porto Antico a Genova. Si tratta del secondo “Il Giardino di Betty” realizzato in Liguria, un parco giochi di 250 metri quadrati che è stato rinnovato con una pavimentazione antitrauma, ottenuta dal riciclo delle scarpe sportive esauste raccolte dai genovesi.

GENOVA – Parco di Villa Doria

Lunedì 20 giugno 2016 al Parco di Villa Doria a Genova Pegli è stato inaugurato “Il Giardino di Betty” realizzato con la raccolta e il riciclo delle scarpe sportive dei genovesi. Grazie all’accordo con Amiu, che ha posizionato sul territorio della città i contenitori ESObox esosport run, dedicati alla raccolta delle scarpe, è stato possibile realizzare, in Liguria, questo terzo “Il Giardino di Betty” in un parco di grande bellezza, che risale al 1548, arricchito da una rigogliosa vegetazione di lecci, querce, conifere e piante esotiche. Presenti all’inaugurazione c’erano, tra gli altri, Mauro Avvenente, Presidente del Municipio VII Ponente, Luca Zane Responsabile Comunicazione Amiu Genova, Italo Porcile, Assessore all’Ambiente del Comune di Genova, i bambini della scuola materna e Nicolas Meletiou.

GENOVA – Via Maculano

Giovedì 23 marzo 2017 a Genova in Via Maculano è stato inaugurato “Il Giardino di Betty”, 70 metri quadrati di parco giochi realizzato con il riciclo delle scarpe sportive dei genovesi. Grazie all’accordo con Amiu e all’impegno dei cittadini genovesi che, sempre più attenti ai temi del ciclo del riciclo e della sostenibilità, hanno conferito le loro scarpe sportive esauste nei contenitori dedicati, posizionati nei 30 punti di raccolta distribuiti in città, è stato possibile realizzare un altro, il quarto, “Giardino di Betty” sul territorio e precisamente in Via Maculano. Presenti all’inaugurazione Simone Leoncini e Maria Carla Italia, rispettivamente Presidente e Assessore alla Cittadinanza Attiva del Municipio I Centro Est, Fabio Grubesich, Assessore tutela ambiente, Marco Castagna Presidente Amiu, Luca Zane, Responsabile Comunicazione Amiu, Alessandro Baldassari e Graziella Bonini, Ufficio Comunicazione Amiu e Nicolas Meletiou.

GENOVA – Via Giordano Bruno, quartiere di Albaro

Sabato 22 aprile 2017 è stato inaugurato “Il Giardino di Betty” a Genova, in via Giordano Bruno nel quartiere di Albaro. Per Genova si tratta del 5° “Il Giardino di Betty” in città, dopo i precedenti inaugurati nella scuola materna comunale Carlo Garrone di San Quirico, al Porto Antico, a Villa Doria e in via Maculano: esempi concreti di economia circolare a vantaggio della comunità. Presenti all’evento c’erano Alessandro Morgante, Presidente Municipio Medio Levante, Carola Gattorna, Responsabile Associazione ASD Skate, Luca Zane, Responsabile Comunicazione AMIU Genova e Nicolas Meletiou.

 

 

GENOVA – Via delle Campanule, Quarto Alta

Amiu con ESO. Prosegue la collaborazione per il progetto esosport e annuncia una nuova riqualificazione lunedì 29 maggio 2017, Via delle Campanule a Quarto Alta.

I genovesi, da sempre attenti alla raccolta differenziata e ai temi della sostenibilità e del riciclo, continuano, con grande attenzione, a conferire le loro scarpe sportive esauste nei contenitori che Amiu, grazie all’accordo con ESO, ha posizionato in 30 punti di raccolta distribuiti sul territorio della città.

La raccolta ha come fine ultimo, grazie ad un accurato procedimento di riciclo, la generazione di materia prima seconda, che ESO Società Benefit ha donato gratuitamente alla città per la costruzione de “Il Giardino di Betty” in Via delle Campanule, uno spazio giochi di 90 metri quadrati, con un forte messaggio ecologico ed educativo per i bambini.

Per Genova si tratta del 6° Giardino di Betty, un altro esempio concreto di economia circolare: le scarpe esauste conferite nei contenitori dedicati, evitando di finire nella raccolta indifferenziata, tornano a vantaggio della comunità con la realizzazione della pavimentazione per il parco giochi del quartiere.

GENOVA – Scuola d’infanzia Colombo, in via Apparizione 16

Grazie alla collaborazione tra AMIU, Municipio Levante ed ESO,  il 10 aprile 2018 è stato inaugurato un nuovo “Giardino di Betty” ad Apparizione, sulle alture di Genova, realizzato con il riciclo delle scarpe sportive dei genovesi.

Da sempre attenti alla raccolta differenziata e ai temi della sostenibilità e del riciclo, i cittadini continuano, con grande attenzione, a conferire le loro scarpe non più utilizzate nei contenitori che AMIU, ha posizionato in 26 punti di raccolta distribuiti sul territorio della città.

Dalla materia riciclata nasce la pavimentazione per “Il Giardino di Betty”, collocato all’interno della Scuola d’infanzia Colombo, in via Apparizione 16.

Per la pavimentazione antitrauma del nuovo spazio giochi, di 35 metri quadrati, sono state utilizzate oltre 2.500 paia di scarpe sportive usate, un messaggio educativo per insegnare ai bambini il valore della raccolta differenziata.

Presenti all’inaugurazione Tiziana Merlino, Direttore di Amiu Genova, l’Assessore ai Servizi Civici Patrizia Arrighetti del Municipio Levante e Nicolas Meletiou.

“Con questo giardino – ha spiegato Tiziana Merlino – recuperiamo uno spazio verde all’aperto per i bambini di Apparizione. Una risposta concreta e tangibile di cosa si può ottenere con la raccolta differenziata e un riciclo di qualità. Ora potenzieremo ulteriormente i punti di raccolta”.

La creazione del nuovo giardino oltre a simbolo del riciclo dei materiali, è infatti un modo utile per riqualificare una porzione del territorio in città e per ringraziare i residenti per l’impegno dedicato alla riduzione dei rifiuti. Nel giardino ha trovato ospitalità anche una vecchia “campana”, tolta dalla strada e ri-usata come gioco per bambini.

“Siamo felici che la nostra collaborazione con Amiu dia vita ad un nuovo “Giardino di Betty” in città – afferma Nicolas Meletiou – è la conferma che l’attenzione al riciclo è un valore per i genovesi, consapevoli dell’importanza della raccolta differenziata e che dal ciclo del riciclo i rifiuti possono trasformarsi in risorsa e tornare nella comunità sotto nuova forma, un bel parco giochi per i bambini.”

 

CESANO BOSCONE (MI) – I Giardini della Costituzione

Siamo nel 2016 quando il Comune di Cesano Boscone decide di aderire al progetto esosport run ed avviare un processo di raccolta e riciclo di scarpe sportive, ormai vecchie ed inutilizzabili.

La raccolta sul territorio è stata resa possibile grazie al posizionamento di contenitori dedicati e facilmente riconoscibili, gli ESObox esosport run, in punti strategici della città, ad alta frequentazione da parte dei cittadini, come la Biblioteca Comunale, la sede Comunale di via Vespucci, il centro sportivo Bruno Cereda e tutte le scuole primarie e secondarie cittadine.

Il progetto di raccolta è stato sapientemente supportato in questi anni dall’Amministrazione, in collaborazione con esosport, anche con la realizzazione di iniziative educative finalizzate a far comprendere alla popolazione il senso di un gesto così semplice e, allo stesso tempo, di grande importanza per l’ambiente, come quello di non gettare una scarpa vecchia in discarica ma di destinarla ad un progetto virtuoso.

ESO, attraverso l’Associazione GOGREEN – Onlus, ha donato all’amministrazione di Cesano Boscone il materiale per la costruzione de “Il Giardino di Betty”, un parco giochi, in memoria di Elisabetta Salvioni Meletiou, realizzato con la pavimentazione antitrauma ottenuta dal riciclo delle scarpe.
L’inaugurazione del nuovo parco giochi, un vero e proprio esempio di economia circolare sul territorio, si è svolta sabato 2 giugno 2018Festa della Repubblica, nell’ambito delle manifestazioni previste dal Comune di Cesano Boscone per i festeggiamenti dedicati alla nuova area di circa 10.500 mq, I Giardini della Costituzione.

i giardini della costituzione

“Con questo progetto la nostra amministrazione ha voluto dare un segnale, rivolto ai più piccoli, di come si può essere attenti all’ambiente con dei piccoli gesti –  ha afferma il Sindaco di Cesano Boscone Simone Negri – Quante scarpe cambia un bambino durante la crescita? Sono dei rifiuti a tutti gli effetti, chiari esempi di come per troppo tempo abbiamo inteso i consumi. In questo caso la scarpa da buttare torna al bambino sotto forma del tappeto antitrauma dei giochi al parco. Il bimbo ne ha un ritorno diretto, di cui può beneficiare. Per di più, il parco giochi è stato progettato proprio dagli alunni di una scuola. E questo è un valore aggiunto di grande valore”.

“La nostra collaborazione con il Comune di Cesano Boscone – afferma Nicolas Meletiou – risale al 2016 quando l’Amministrazione ha accolto il nostro progetto esosport run, dedicato alla raccolta e al riciclo di scarpe sportive esauste, e l’ha attivato sul suo territorio coinvolgendo attivamente la popolazione sull’importanza della sostenibilità ambientale.
Insieme alla raccolta delle scarpe, abbiamo avviato con l’Amministrazione Comunale un percorso di educazione alla sostenibilità e al rispetto per l’ambiente con i bambini delle scuole Primarie nell’anno scolastico 2015/2016: ringraziamo tutti gli alunni che hanno partecipato con impegno e allegria al concorso “Un altro giro di gomma”.
“Il Giardino di Betty” ha una pavimentazione realizzata con la materia prima seconda, (granuli in gomma), ottenuta dal processo di lavorazione e riciclo delle scarpe: non è solo un nuovo parco giochi per i cittadini di Cesano Boscone, ma è anche un esempio concreto di economia circolare a vantaggio della comunità”.

Gli studenti delle scuole cesanesi hanno partecipato attivamente al concorso sia conferendo una generosa quantità di scarpe sportive esauste negli ESObox esosport run collocati nelle scuole che realizzando proposte di progettazione del parco giochi.
Ad aggiudicarsi la progettazione de “Il Giardino di Betty”, i ragazzi della 5ªD della Scuola Primaria Dante Alighieri dell’a.s. 2015/2016, i quali sono stati ospiti all’inaugurazione di sabato 2 giugno.

Hanno partecipato all’evento “I Giardini della Costituzione”:

L’Architetto Roberto Biffi, progettista del Comune, che ha avuto il compito di attuare le soluzioni risultate le più gradite dalla cittadinanza per l’area del centro storico e de “I Giardini della Costituzione”. Anche “Il Giardino di Betty” porta la riconoscibile firma dell’Architetto Biffi, la quale ha impreziosito ulteriormente la pavimentazione antitrauma grazie a una scelta di colori che ha creato continuità tra il parco giochi e l’asse di congiunzione tra il centro storico e la Sacra Famiglia.

L’orchestra della Scuola Secondaria Alessandrini, diretta dal Maestro Giuseppe Mesiano e il coro delle classi quarte e quinte della Scuola Primaria Bramante, diretto dalla Prof.ssa Mariateresa Amenduni.

Il Presidente Emerito dell’ANPI Carlo Smuraglia.

Il Luogotenente Pietro Scarpitta, che ha diretto, come Comandante, la stazione dei Carabinieri di Cesano Boscone, dal 3 marzo 1982 al 17 maggio 2018 e a cui nel corso della cerimonia è stata conferita la cittadinanza onoraria “per l’alto senso del dovere e della fedeltà nei confronti dello Stato e delle sue istituzioni e per la costante presenza a sostegno della comunità cesanese; per aver esercitato la sua professione con straordinaria dedizione e spiccato senso del dovere, agendo con consapevole fermezza e eccezionale motivazione al servizio dei cittadini di Cesano Boscone, dimostrando in ogni circostanza spirito di sacrificio ed elevata professionalità”.

Il coro degli alunni delle classi quarte e quinte delle Primarie Da Vinci, accompagnato dal Prof. Andrea Rotoli.